Persone con deficit immunitario, trapiantati e malati oncologici, un totale di tre milioni di pazienti: sono loro a ricevere, da oggi, la terza dose di vaccino anti Covid.

Al via dunque la nuova campagna vaccinale, annunciata nei giorni scorsi dal Commissario all’emergenza Covid, Francesco Paolo Figliuolo, prosegue in un contesto in cui la situazione epidemiologica nazionale è sostanzialmente stabile; Lombardia, Veneto e Toscana le prime regioni a partire.

Quali vaccini per la terza dose

I vaccini somministrati a partire da oggi sono quelli a mRna (Pfizer e Moderna) : in realtà si dovrebbe parlare di una dose aggiuntiva a completamento del ciclo vaccinale primario di 2 dosi, per raggiungere un adeguato livello di risposta immunitaria. Successivamente  – a partire da 6 mesi dall’ultima dose – verranno le dosi ‘booster’ per chi, a distanza di tempo, avrà bisogno di una dose aggiuntiva per il calo della copertura immunitaria tra cui gli over-80, i residenti nelle Rsa e il personale sanitari.

Gli ultimi dati sulla pandemia in Italia

In terapia intensiva sono entrati 21 pazienti in più nelle ultime 24 ore; 263.571 i test effettuati con un tasso di positività all’1,45%. In 24 ore sono stati registrati 3.838 nuovi positivi (ieri 4.578) e 26 vittime (51 ieri).

Uno studio condotto in Israele e pubblicato sul New England Journal of Medicine, sulla base dei dati del ministero della Salute israeliano sugli over 60 vaccinati con ciclo completo, emerge che rispetto alla variante Delta, la terza dose Pfizer “porterebbe l’efficacia del vaccino tra i soggetti che hanno ricevuto il richiamo a circa il 95%, un valore simile all’efficacia del vaccino originale riportata contro la variante Alfa”.

Lo studio è stato condotto dal 30 luglio al 31 agosto su 1,13 milioni di over60 che avevano completato l’immunizzazione 5 mesi prima, divisi in due gruppi: quelli cui è stato somministrata la terza dose e quelli che ne hanno ricevute due.

Un dato interessante, per i ricercatori, in quanto i casi di contagio e di malattia grave calano in modo sostanziale dopo la dose aggiuntiva.

L’assistenza di Cambiapasso

Assoutenti Emilia Romagna attraverso il suo progetto Cambiapasso offre ai cittadini la propria assistenza attraverso un servizio telefonico Covid operativo tre pomeriggi a settimana dalle 15 alle 18, ogni lunedì, mercoledì e giovedì.

L’esperto di Assoutenti Emilia Romagna risponderà al numero 051 0828 436.

Se hai bisogno del nostro aiuto scrivici a sportello@cambiapasso.it oppure utilizza il form a fondo pagina.

Realizzato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Emilia Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico. Ripartizione 2020

 

    Hai bisogno del nostro aiuto? Contattaci!