Dopo il fallimento occorso lo scorso novembre e a seguito della recente pronuncia dell’autorità Antitrust sul caso Dentix, una domanda torna di attualità tra i clienti della clinica dentistica rimasti senza cura lo scorso anno: come interrompere le rate dei finanziamenti?
Assoutenti Emilia Romagna può dare assistenza in chi si sia trovato in questa o simili situazioni. Vediamo come.

Il caso Dentix

A giugno 2020 sono stati molti i consumatori che si sono rivolti agli sportelli di Assoutenti in Emilia Romagna e in tutta Italia per chiedere assistenza dopo essersi ritrovati “orfani” della loro clinica dentistica, la Dentix, che dopo il fallimento della casa madre spagnola e la non riapertura dei propri studi dopo l’emergenza Covid, stava lasciando i propri clienti senza cure e con l’onere di un finanziamento ancora in corso.

In base all’articolo 125 quinquies del testo unico bancario questi consumatori hanno diritto alla risoluzione del contratto con la clinica dentistica e anche di quello con la società di finanziamento. La finanziaria ha l’obbligo di rimborsare le rate già pagate e di bloccare quelle a venire in tutti i casi in cui non siano state prestate le cure pattuite.

L’assistenza di Assoutenti Emilia Romagna con Cambiapasso

Assoutenti Emilia Romagna propone ai suoi iscritti non solo di tutelare i propri diritti attivando la previsione del testo unico bancario (art. quinquies) ma eventualmente anche costringendo le finanziare a chiudere i prestiti in essere con appositi ricorsi presso l’Arbitro Bancario e Finanziario. Tutelarsi è possibile, in tempi rapidi e certi.

Se hai bisogno del nostro aiuto chiamaci allo 052 0828436 scrivici a sportello@cambiapasso.it oppure utilizza il form a fondo pagina. Se lo preferisci puoi rivolgerti direttamente a una delle nostre sedi.

Articolo realizzato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Emilia Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico. Ripartizione 2020

 

    Hai bisogno del nostro aiuto? Contattaci!