Le polizze rc auto online, se sottoscritte con operatori non regolari, possono riservare pessime sorprese. L’IVASS, Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni, mette in guardia i consumatori da quei siti che presentano indirizzi e recapiti di intermediari assicurativi non appartenenti al registro dell’Authority. In questi giorni è stato il caso di sei nuovi soggetti irregolari.

I siti di assicurazioni irregolari segnalati da Ivass

Ivass ha segnalato che la distribuzione di polizze assicurative tramite i seguenti siti è irregolare. Le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati:
– agora-broker.com
– alea-broker.com
– assicurazioneimmediata.com
– assicurazionelive.info
– assicurazioniprima.com
– vittoriaassicura.com

Rc auto online: che cosa controllare

Come si legge nel comunicato stampa di IVASS, la distribuzione di polizze assicurative tramite i siti sopra elencati è irregolare, ma quali cautele si possono adottare per valutare le offerte che raggiungono il consumatore via web, telefono e persino tramite WhatsApp?

Soprattutto nei contratti di durata temporanea, conviene sempre controllare, prima del pagamento del premio, che i preventivi e i contratti siano riferibili a imprese e intermediari regolarmente autorizzati consultando il sito www.ivass.it.

L’Istituto raccomanda di adottare le opportune cautele nella valutazione di offerte assicurative via internet o telefono (anche via), soprattutto se di durata temporanea.

Registro IVASS, cosa controllare prima di pagare il premio

Imprese assicurative ammesse in Italia

E’ importante verificare che l’operatore che sta proponendo l’offerta sia presente negli elenchi delle imprese italiane ed estere ammesse ad operare in Italia (elenchi generali ed elenchi specifici per la r. c. auto, italiane ed estere).

Registro Unico Intermediari Assicurativi

L’operatore deve essere inserito nel Registro unico degli intermediari assicurativi (RUI) e l’Elenco degli intermediari dell’Unione Europea.

Elenco società non autorizzate

Prima di firmare, meglio prendersi un momento anche per consultare l’elenco degli avvisi relativi ai casi di contraffazione, società non autorizzate e siti internet non conformi alla disciplina sull’intermediazione.

Mai pagare verso ricaricabili e prepagate

L’Authority sottolinea inoltre che i pagamenti dei premi effettuati a favore di carte di credito ricaricabili o prepagate sono irregolari e che sono irregolari anche i pagamenti effettuati a favore di persone o società, non iscritte negli elenchi sopra indicati.

Assicurazioni online: quali informazioni non possono mancare

I siti internet o i profili social degli intermediari italiani che svolgono attività on-line devono sempre indicare i dati identificativi dell’intermediario; l’indirizzo della sede, il recapito telefonico, il numero di fax e l’indirizzo di posta elettronica certificata; il numero e la data di iscrizione al Registro unico degli intermediari assicurativi e riassicurativi nonché l’indicazione che l’intermediario è soggetto al controllo dell’IVASS.

L’Ivass sottolinea che i siti o profili Facebook (o di altri social network) non contenenti queste informazioni risultanon non conformi alla disciplina in tema di intermediazione assicurativa ed espongono quindi il consumatore al rischio di stipulare una polizza contraffatta.

I consumatori possono chiedere chiarimenti ed informazioni al Contact Center Consumatori dell’IVASS al numero verde 800-486661 dal lunedì al venerdì h. 8.30 – 14.30.

L’assistenza di Assoutenti Emilia Romagna

Assoutenti Emilia Romagna attraverso il suo progetto Cambiapasso offre ai cittadini la propria assistenza per riconoscere casi di potenziale truffa o per gestire le conseguenze di una truffa già subita. Se hai bisogno del nostro aiuto chiamaci allo 051 0828436 o scrivici a sportello@cambiapasso.it oppure utilizza il form a fondo pagina. Se lo preferisci puoi rivolgerti direttamente a una delle nostre sedi.


Articolo realizzato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Emilia Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico. Ripartizione 2020

 

    Hai bisogno del nostro aiuto? Contattaci!