Dal 15 ottobre il Green Pass (GP) sarà esteso a tutte le categorie di lavoratori in Italia, seppure con qualche eccezione.

Molte delle domande che potrebbero sorgere, in ragione dell’estensione dell’obbligo, trovano risposta sul sito del Governo che ha aggiornato le sue Faq. Riportiamo qui alcuni esempi tra i molti che le Faq – le domande frequenti –  prendono in considerazione e non riguardano solo il lavoro in azienda ma anche la vita quotidiana di tutti noi. E, come sempre, Assoutenti Emilia Romagna è a disposizione per chiarire, attraverso il proprio servizio telefonico, eventuali dubbi che i cittadini dovessero manifestare (cfr in fondo a questo articolo).

Devo mostrare il Green Pass se salgo in taxi?

No, non è previsto obbligo di presentazione del Green pass per i clienti di un taxi.

Se viene a casa mia un elettricista o idraulico, devo richiedere il pass?

Coloro che ricevono in casa un idraulico, un elettricista o un qualsiasi altro tecnico per una riparazione non dovranno controllare se ha il certificato in quanto “non sono datori di lavoro ma stanno acquistando dei servizi”. Resta inteso che “è loro facoltà chiedere l’esibizione del Green pass”.

Che obbligo hanno invece colf e badanti?

“Il datore di lavoro è tenuto a verificare che la dipendente abbia il Green pass”.

Esiste una app per il controllo da parte dei privati cittadini?

I cittadini al momento non dovranno utilizzare piattaforme di controllo come quelle della scuola o del pubblico impiego.

Se lavoro in smart working, devo disporre di un Green pass?

Chi lavora sempre in smart working non dovrà avere il pass, che “serve per accedere ai luoghi di lavoro. In ogni caso – aggiunge, però – lo smart working non può essere utilizzato allo scopo di eludere l’obbligo di Green pass”.

Quali regole per i ristoranti degli alberghi?

I clienti di una struttura ricettiva possono accedere ai servizi di ristorazione offerti esclusivamente alla clientela, anche in caso di consumo al chiuso, senza mostrare il pass. Nel caso in cui i servizi siano aperti anche a clienti che non alloggiano nella struttura, l’accesso sarà riservato solo a chi è in possesso del Green pass, in caso di consumo al tavolo al chiuso.

Chiedi a Cambiapasso!

Assoutenti Emilia Romagna attraverso il suo progetto Cambiapasso offre ai cittadini la propria assistenza attraverso un servizio telefonico Covid operativo tre pomeriggi a settimana dalle 15 alle 18, ogni lunedì, mercoledì e giovedì.

I nostri esperti risponderanno al numero 051 0828 436.

Se hai bisogno del nostro aiuto scrivici a sportello@cambiapasso.it oppure utilizza il form a fondo pagina.

Realizzato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Emilia Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico. Ripartizione 2020

 

    Hai bisogno del nostro aiuto? Contattaci!