Chi di noi non ha una connessione internet? Se agli inizi degli anni ’90 era un lusso che riguardava solo pochi cittadini e professionisti, ora la rete è a misura di famiglia e tutti hanno un modem a casa. La presenza sul mercato di diversi gestori porta però ad avere collegamenti più o meno veloci a seconda che si scelga un semplice segnale adsl o in fibra.

Oggi questa scelta può essere guidata misurando la propria connessione sia mobile che fissa, visto che la maggioranza dei consumatori gode di internet non solo a casa attraverso dispositivi fissi ma anche sul proprio smartphone con rete mobile.

Cambiapasso ti aiuta, come associazione che indirizza il consumatore, a sottoscrivere il contratto migliore per i tuoi bisogni, suggerendoti i metodi migliori e gratis per misurare la velocità della connessione in modo semplice e completamente gratuito. In questa guida, ti illustriamo i diversi metodi da usare se vuoi verificare la stabilità della rete e la continuità nel tempo del segnale.

Connessione internet: perché misurare la velocità della rete

Oggi sia la tv che la radio funzionano in modo digitale, i film e le canzoni vengono scaricati per essere visti o ascoltati, tuttavia, questo meccanismo può trovare intralcio a causa di una connessione lenta, per cui il film si blocca o la musica non viene riprodotta perché la rete non funziona o non riesce a supportare l’estensione del download.

Di fronte a questi spiacevoli episodi è importante conoscere a quanto viaggia la connessione per poter comunicare la presenza di eventuali difformità e richiedere un intervento, o nei casi estremi, cambiare operatore scegliendone uno con una tecnologia più avanzata.
La misurazione può risultare ideale ancor prima di sottoscrivere un contratto: in particolare, è norma accertarsi che l’operatore scelto abbia una presenza di ripetitori sul territorio che consenta alla rete di arrivare con la massima velocità.

Come funziona la procedura di misurazione da rete fissa

A seconda che si sia optato per una connessione in fibra o adsl, la procedura per quantificare la velocità di rete implica, per quanto riguarda quella fissa, il collegamento del modem al pc mediante porta USB o usando la funzione wi-fi.

Per non avere intoppi, si consiglia di eseguire alcune operazioni antecedenti la fase di verifica:
1. Accertarsi che il modem sia correttamente accesso, l’ideale è riavviarlo;
2. Stare attenti che non ci siano altri dispositivi collegati che possano in qualche modo rallentare la connessione;
3. Staccare l’antivirus, è risaputo che lo stesso altera la misurazione della rete;
4. Eseguire l’operazione di misurazione utilizzando il “misura internet” di ACGOM. Si consiglia di farlo varie volte per determinare una media giornaliera.
Il metro di valutazione è dato dai Dowlonad rapportati al tempo espresso in secondi, nonché gli Upload indicati in Mpbs, questi ultimi riguardano l’inoltro di dati ad un altro dispositivo, ad esempio una mail.

Come funziona la procedura di misurazione da rete mobile

La rete mobile può subire dei rallentamenti, ma anch’essa può essere sottoposta a test di verifica, prima dei quali su consiglia di eseguire le suddette operazioni:
1. Riavviare il telefono per evitare alterazioni nella verifica;
2. Bloccare le App che usufruiscono di internet per rendere la misurazione perfetta;
3. Verificare il tipo di rete che il cellulare sta usando, ossia se si tratta di una connessione dati mobile o wi-fi.

L’AGCOM mette a disposizione i risultati delle proprie misure comparative circa la qualità del servizio internet sulle reti mobili: per visualizzare questo strumento è necessario visitare la pagina  https://misurainternetmobile.it/risultaticomparativi/

Test per la misurazione più conosciuti e gratuiti

Per la valutazione della rete fissa il test di più conosciuto è Ookla.
Scaricato il programma sul proprio pc o smartphone, basta semplicemente premere il tasto avvia per far partire tutte le misurazioni e determinare la velocità degli upload,download e ping.
Segue My Net, più tecnico permette di valutare singolarmente la velocità degli upload, download, latency e consente di confrontare più connessioni insieme per una stima più oggettiva.
Si tratta di programmi gratuiti che possono essere scaricati per controlli immediati, messi a disposizione del consumatore, il quale valuta i dati con le voci riportate in bolletta o nel listino di adesione al gestore.

L’assistenza di Assoutenti Emilia Romagna con Cambiapasso

In Assoutenti,  anche sul tema delle bollette che riguardano le nostre connessioni, abbiamo deciso di “cambiare passo”. Lo facciamo pubblicando sulla nostra testata articoli di approfondimento che possono aiutare le persone a comprendere i propri diritti, ma anche offrendo verfiche e consulti gratuiti agli iscritti. Quando è possibile e utile, redigiamo e inviamo reclami e conciliazioni.

Per entrare in contatto con noi puoi recarti in una delle nostre sedi sul territorio dell’Emilia Romagna oppure chiamarci allo 051 0828436. Puoi anche usare il form a fondo pagina o scriverci a sportello@cambiapasso.it

Realizzato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Emilia Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico. Ripartizione 2020

 

    Hai bisogno del nostro aiuto? Contattaci!