Scuola in presenza, si riparte. Lunedì 13 settembre in molte regioni italiane riaprono le scuole e questa volta non si parla più di DAD, di didattica a distanza, bensì di Green Pass.

La notizia che predomina da settimane, all’avvio del nuovo anno scolastico, riguarda l’introduzione dell’obbligo di Green Pass per tutto il personale scolastico, dei possibili controlli e delle eventuali sanzioni da applicare per chi non ne è in possesso.

Dopo due anni scolastici caratterizzati dalle limitazioni per la pandemia Covid19 perdurano tuttavia problemi irrisolti quali  il sovraffollamento delle classi, la mancanza degli insegnanti, le capienze sui mezzi di trasporto, i test e il tracciamento per gli studenti (anche se  i vaccini garantiscano protezione e consentono di essere più ottimisti) . Eppure l’allarme è tutto sul Green Pass.

Cosa accade a scuola

Dal primo settembre il Green Pass è obbligatorio per il personale scolastico: maestri, professori, bidelli, personale tecnico e amministrativo, segretari, dirigenti scolastici. In assenza di Green Pass scatterà la sospensione del rapporto di lavoro e dello stipendio dopo cinque giorni di assenza ingiustificata.

I controlli verranno eseguiti dai collaboratori scolastici ogni mattina verificando i certificati uno a uno, come già avviene nei ristoranti, fino a quando non sarà disponibile una nuova app a cui sta lavorando il ministero dell’Istruzione.

Le preoccupazioni in tal senso non mancano :  i presidi temono di dedicare molto tempo ai controlli, togliendolo alle lezioni in quanto in assenza dell’apposita app gli stessi dovranno essere effettuati a mano.

Il servizio di Cambiapasso

Assoutenti Emilia Romagna attraverso il suo progetto Cambiapasso offre ai cittadini la propria assistenza attraverso un servizio telefonico dedicato al vasto tema del Covid19, operativo tre pomeriggi a settimana dalle 15 alle 18, ogni lunedì, mercoledì e giovedì.

L’esperto di Assoutenti Emilia Romagna risponderà al numero 051 0828 436.

Se hai bisogno del nostro aiuto scrivici a sportello@cambiapasso.it oppure utilizza il form a fondo pagina.

Realizzato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Emilia Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico. Ripartizione 2020

 

    Hai bisogno del nostro aiuto? Contattaci!