I dubbi sul funzionamento del green pass e un po’ di confusione su tempi e modalità di rilascio sono al centro di tante domande che abbiamo ricevuto sulla nostra linea diretta: parte quindi una serie di articoli per condividere le domande e le risposte più frequenti e che ci sembrano più utili per i cittadini.

Per rispondere la nostra fonte principale è quella del sito del governo dedicato alla Certificazione verde Covid 19 

Green pass: cosa cambia tra viaggi all’estero e utilizzo in Italia

Il green pass richiesto per il mio viaggio ad agosto in Grecia è lo stesso che è necessario ora per andare al ristorante al chiuso a Bologna?

Quello che ti serve per viaggiare in Europa, dal 1 luglio la Certificazione verde COVID-19 è valida come EU digital COVID certificate e rende più semplice viaggiare da e per tutti i Paesi dell’Unione europea e dell’area Schengen. Mentre quello che comunemente chiamiamo green pass è quello che dal 6 agosto servirà, inoltre, per accedere a qualsiasi tipo di servizio di ristorazione al tavolo al chiuso, spettacoli, eventi e competizioni sportive, musei, istituti e luoghi di cultura, piscine, palestre, centri benessere, fiere, sagre, convegni e congressi, centri termali, parchi tematici e di divertimento, centri culturali e ricreativi, sale da gioco e casinò, concorsi pubblici. Si ricorda inoltre che La Certificazione verde COVID-19 è richiesta in Italia per partecipare alle feste per cerimonie civili e religiose, accedere a residenze sanitarie assistenziali o altre strutture, spostarsi in entrata e in uscita da territori classificati in “zona rossa” o “zona arancione”.

Non sono ancora vaccinato ma per motivi di lavoro devo andare in Germania. Posso?

Certamente! Le modalità per ottenere la Certificazione verde COVID-19 sono 3 ed è il Ministero della Salute a rilasciarla sulla base dei dati trasmessi dalle Regioni e Province Autonome relativi alla vaccinazione, alla negatività al test o alla guarigione dal COVID-19. La certificazione è emessa in formato digitale stampabile. Potrai ricevere una notifica o un avviso via email o via SMS che il certificato è pronto. Ricorda che non devi pagare nulla.

Vivo in Olanda ma devo rientrare in Italia per le vacanza, non ho ancora completato il vaccino. Come posso fare?

Per entrare in Italia, la Certificazione verde COVID-19 del viaggiatore deve attestare una delle seguenti condizioni: aver completato il ciclo vaccinale prescritto anti-SARS-CoV-2 da almeno 14 giorni oppure esser guariti da COVID-19 (la validità del certificato di guarigione è pari a 180 giorni dalla data del primo tampone positivo). Ma nel suo caso sarà sufficiente un tampone molecolare o antigenico effettuato nelle 48 ore prima dell’ingresso in Italia con esito negativo. I minori al di sotto dei 6 anni sono esentati dall’effettuare il tampone pre-partenza. Fino al 12 Agosto è possibile viaggiare in Europa anche senza Certificazione verde Covid-19 esibendo le certificazioni di completamento del ciclo vaccinale, di guarigione o di avvenuto test rilasciate dalle strutture sanitarie, dai medici e dalle farmacie autorizzate. Per tali certificazioni valgono gli stessi criteri di validità e durata della Certificazione verde.

Devo andare in Sicilia con l’aereo la prossima settimana. Mi serve il green pass?

Ad oggi no, non è richiesta nessuna Certificazione se il volo è nazionale e riguarda un viaggio tra Regioni in zona bianca o gialla (cioè a basso rischio). La Certificazione può essere richiesta dal “vettore”, al momento dell’imbarco, se ci si sposta tra o verso Regioni a maggior rischio (zone arancioni e rosse). Le informati sulla situazione in Italia relativa ad aree e livelli di rischio le trovi alla pagina: COVID-19 – Situazione in Italia. Ricordati però di tenerti aggiornata, i trasporti è uno dei temi caldi di cui si discute in questi giorni quindi le informazioni potrebbero cambiare.

LEGGI LE ALTRE FAQ SU
Tempi e modalità di rilascio del green pass
Codice authcode e privacy

Chiedi a Cambiapasso!

Assoutenti Emilia Romagna attraverso il suo progetto Cambiapasso offre ai cittadini la propria assistenza attraverso un servizio telefonico Covid operativo tre pomeriggi a settimana dalle 15 alle 18, ogni lunedì, mercoledì e giovedì.

I nostri esperti risponderanno al numero 051 0828 436.

Se hai bisogno del nostro aiuto scrivici a sportello@cambiapasso.it oppure utilizza il form a fondo pagina.

Realizzato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Emilia Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico. Ripartizione 2020

 

    Hai bisogno del nostro aiuto? Contattaci!