Che cos’è la commissione di disponibilità fondi o C.D.F. ? Ecco un’altra sigla che può far sollevare qualche sopracciglio eppure esiste: è la commissione che le banche addebitano sui conti correnti quando si utilizzano linee di credito concesse dalla banca come il fido di cassa.

Vediamoci chiaro: cosa è la CDF?

Ne abbiamo quindi parlato con la nostra consulente esperta di Cambiapasso, Barbara Pasi.

“La commissione di disponibilità fondi o C.D.F. è una commissione introdotta con il  Decreto Anticrisi (articolo 2 bis). Si applica solo ed esclusivamente sui conti correnti con un fido di cassa operativo, ossia sulla base della concessione al cliente di poter prelevare somme a debito sul proprio conto corrente fino ad un limite massimo concordato con la banca stessa.

E’ previsto un accordo specifico tra cliente e banca?

Certamente, per iscritto con un apposito contratto. La banca applicherà la commissione di disponibilità fondi o C.D.F., solo se regolarmente concordata, sull’importo del fido di cassa – ovvero l’importo massimo a debito utilizzabile dal cliente – calcolando una percentuale che non può superare il 2,00% annuo . Ad esempio: se il fido di cassa € 10.000,00 commissione di disponibilità fondi o C.D.F. pari al 2,00% annuo su € 10.000,00 importo annuo commissione di disponibilità fondi o C.D.F. € 200,00 importo addebitato al 31/03, al 30/06, al 30/09 e al 31/12 di ogni anno € 50,00.

Vi sono dei casi in cui è possibile una contestazione?

Nel caso in cui la commissione di disponibilità fondi o C.D.F. non risulti regolarmente concordata per iscritto, è possibile contestare tutti gli addebiti effettuati dalla banca a tale titolo. 

Se controllando gli estratti conto del tuo conto corrente ti sei accorto di aver subito degli addebiti con la causale “commissione di disponibilità fondi o C.D.F.”, o altra causale simile, puoi rivolgerti agli esperti presenti all’interno dell’Associazione che ti offriranno il servizio di verifica del tuo conto corrente finalizzato ad accertata l’illegittimo addebito di tali commissioni.

Successivamente si potrà procedere con il calcolo delle commissioni illegittimamente addebitate e con la predisposizione del reclamo da inoltrare alla banca al fine di richiedere la restituzione delle somme indebitamente percepite dalla banca stessa a seguito dell’illegittima applicazione delle commissioni di disponibilità fondi o C.D.F.

 Se hai bisogno di un consiglio scrivici a sportello@cambiapasso.it oppure utilizza il nostro form a fondo pagina.

Realizzato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Emilia Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico. Ripartizione 2020

 

    Hai bisogno del nostro aiuto? Contattaci!