E’ arrivato il giorno atteso da tutti: da oggi, lunedì 28 giugno cambiano le regole sulle mascherine, simbolo della pandemia, delle limitazioni, delle distanze che si sono create in oltre un anno.

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato un’ordinanza che cancella l’obbligo di indossarle all’aperto nelle regioni a zona bianca. Ad oggi solo la Campania resta esclusa in quanto il presidente della Regione De Luca ha firmato una ordinanza che stabilisce di mantenere l’obbligo anche all’aperto.

Tuttavia – regola universale – occorre essere muniti di una mascherina, averla sempre con sé per utilizzarla quando non è possibile  rispettare il distanziamento e siamo a rischio assembramento.

Libertà, con cautela

In un contesto in cui la variante Delta del coronavirus  è ormai una realtà, vaccinazioni e mascherina  “restano un punto fondamentale della nostra strategia – ha detto il ministro Speranza – : negli ultimi 3 giorni, abbiamo avuto meno di 1000 casi ogni giorno: possiamo permetterci qualche libertà in più, abbiamo fatto un lungo percorso di gradualità e di prudenza. Dobbiamo continuare su questa strada, i numeri dicono che è giusta”.

In linea generale nei luoghi al chiuso, anche in zona bianca, occorre indossarla: negozi, ristoranti (cade l’obbligo quando si è seduti al tavolo), centri commerciali, bar, teatri, cinema e musei.

Un servizio telefonico di Cambiapasso

Per capire meglio cosa ci attende, ne abbiamo parlato con la dottoressa Irene Zotti, esperta di Cambiapasso-Assoutenti Emilia Romagna: il servizio telefonico informativo dedicato a tutto ciò che è collegato al Covid  19 è attivo per rispondere a dubbi e quesiti.

Intanto cerchiamo di capire meglio come comportarsi in certe situazioni, in base a quesiti che sono pervenuti a Cambiapasso nei giorni scorsi.

A domanda, risposta

“Vorrei organizzare e/o partecipare a un matrimonio, un battesimo o una festa in famiglia: come devo comportarmi?

In questi casi per gli invitati è necessario effettuare  un tampone, in farmacia o presso un centro di analisi, che preveda il rilascio di un certificato  fatto a casa). Il tampone andrà effettuato tassativamente nelle 48 ore prima. Ci sono diverse opinioni su questo obbligo ma per essere sicuri è meglio sottoporsi 48 ore prima, calcolando l’orario di conclusione dell’evento.

“Per i compleanni tra bambini, esistono limitazioni per festicciole all’aperto?”

No, In zona bianca non ci sono limitazioni

“I bambini che frequentano i centri estivi o campus  possono giocare senza mascherina?”

Sì, i bambini possono stare senza mascherina e mantenere la distanza e senza scambiarsi i giochi. Tuttavia è sempre bene averla con sé e verificare le regole stabilite dai regolamenti che di norma vengono fatti firmare ai genitori.

“Se vado al mercato, come devo comportarmi?”

Dal 28 giugno si potrà circolare senza mascherina ma se si è in prossimità di altre persone, quindi si è a rischio di assembramento, deve essere indossata.

“Sono previste multe se non indosso o non ho con me la mascherina?”

Le sanzioni sono salate, da 400 a mille euro, sempre pagabili a rate: la multa inoltre può calare fino a 280 euro se si versano il pagamento entro 5 giorni.

Realizzato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Emilia Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico. Ripartizione 2020.

    Hai bisogno del nostro aiuto? Contattaci!